La Fondazione Unicampus San Pellegrino (Fusp) opera a livello internazionale nel campo della ricerca sulla traduzione e dell’alta formazione linguistica.

È sede delle Summer School, Nida School of Translation Studies (NSTS) e Nida School of Bible Translation (NSBT), riservate a traduttori e teorici della traduzione.

Pubblica la rivista scientifca semestrale Translation.

Promuove, insieme alla New York University e al Nida Institute, il simposio sulla Teoria della Traduzione che ogni autunno si svolge a New York.

L’alta formazione linguistica è rappresentata dalle Scuole Superiori per Mediatori Linguistici di Misano Adriatico, di Vicenza con sede distaccata a Belluno e di Ceglie Messapica (BR).

La formazione universitaria è costituita dalla Laurea Magistrale in Studi strategici e Scienze Diplomatiche, curriculum in Relazioni Internazionali (LM 52-62) dell’Università degli Studi Link Campus University di Roma. L’attività di perfezionamento in traduzione editoriale è compresa all’interno del Dipartimento di Traduzione Editoria, in cui è attivo lo storico corso Tradurre la letteratura che da più di vent’anni forma traduttori professionisti per il mercato editoriale.

Sono inoltre attivi seminari su tematiche specifche della traduzione e il corso breve Tradurre la letteratura per ragazzi. Inoltre, ogni anno si svolgono a Roma le Giornate della Traduzione letteraria, tre giorni di incontri con professionisti dell’editoria, scrittori, studiosi della traduzione e traduttori.


 

SSML Laurea in Mediazione linguistica, indirizzo turistico (L12)

La SSML San Pellegrino, già Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori legalmente riconosciuta con D.M. del 15/05/1989, è stata fondata nel 1987. Dal 2003, con D.D. 31/07/2003 pubblicato in G.U. n. 198, 27/08/2003, la scuola è abilitata a rilasciare a tutti gli efetti di legge diplomi equipollenti ai diplomi di Laurea triennale in Mediazione Linguistica (classe delle lauree L-12) conseguiti nelle università statali.

I titoli rilasciati sono inoltre riconosciuti negli stati dell’UE ai fni dell’esercizio della professione di mediatore linguistico, ai sensi della direttiva CEE n. 89/48 del 21/12/88, recepita in Italia dalla legge 115/92. Le lingue di specializzazione sono 3: inglese, tedesco e spagnolo.